Articles

Buon compleanno, Samantha!

Buon compleanno, Samantha! è il quarto libro della serie Samantha.

Sommario

  • 1 carattere
    • 1.1 menzionato in precedenza
  • 2 Riepilogo capitolo per capitolo
    • 2.1 Capitolo uno: sottovesti e piccoli quattro
    • 2.2 Capitolo due: La festa
    • 2.3 Capitolo tre: New York City
    • 2.4 Capitolo quattro: Segui quel cane!
    • 2.5 Capitolo cinque: Cambiamenti
    • 2.6 Guardare indietro: crescere nel 1904
  • 3 copertine di libri
  • 4 curiosità
  • 5 elementi associati a Buon compleanno, Samantha!
  • 6 riferimenti

Caratteri

Menzionati in precedenza

  • Samantha Parkington
  • Mary Edwards
  • Eddie Ryland
  • Cornelia Edwards
  • Gardner Edwards
  • Agnes e Agatha Pitt [1]
  • Hawkins
  • Sig. Hawkins
  • Ida Dean
  • Ruth Adams
  • Edith Eddleton

Riepilogo capitolo per capitolo

Capitolo uno: Sottogonne e Petit Four

Buon compleanno, Samantha.jpg Buon compleanno, Samantha.jpg

Samantha viene svegliata da Agatha e Agnes che le mettono un bouquet braccia. Quando Samatha dice loro che è bello, le dicono con orgoglio che lhanno fatto da soli. Agnes dice che il bouquet è stata una sua idea, ma Agatha è stata quella che ha avuto lidea di avvolgerlo nel pizzo. Quando Samantha chiede dove hanno preso il pizzo, ridacchiano, ammettendo che “hanno tagliato la loro sottoveste. Samantha dice che la nonna sarebbe furiosa se si fosse tagliata la sottoveste. I gemelli insistono sul fatto che la loro madre non lo sarebbe dopo la sottoveste. comunque stava diventando troppo piccolo per loro. Samantha ride. Durante la settimana della loro visita i gemelli hanno già sconvolto la casa della nonna.

I gemelli esortano Samantha a vestirsi in modo che possano andare al piano di sotto e fare colazione. commenta negativamente la biancheria intima lunga di Samantha, insistendo sul fatto che nessuno a New York indossa più biancheria intima lunga. Samantha spiega che la nonna insiste per indossare biancheria intima lunga da settembre a giugno. I gemelli esclamano che “è una regola vecchio stile e invitano Samantha a prendere una decisione per una volta. Samantha accetta il loro consiglio e si veste senza la biancheria intima lunga. Samantha ha intenzione di mostrare il suo bouquet a Hawkins, ma Agatha dice che lha già visto e le rose provengono dal suo cespuglio di rose. Samantha è preoccupata perché a nessuno è permesso toccare il “rosaio di Hawkins”, ma Agnes le assicura che ci sono diverse rose sul cespuglio e non gli dispiacerà se ne hanno prese in prestito alcune.

Con sorpresa di Samantha, Agnes ha ragione e Hawkins pensa che le rose siano un regalo meraviglioso. Lui e la signora Hawkins danno alle ragazze dei muffin ai mirtilli per colazione. Il muffin di Samantha ha una candela accesa che sporge dal centro. Samantha spegne la candela con un fiato e desidera che “avere dieci anni sarebbe completamente diverso dallessere nove” perché è pronta per alcuni cambiamenti nella sua vita. Sig.ra Hawkins dice a Samantha che avrà una torta con dieci candeline per la sua festa nel pomeriggio e scherza che dovrà spegnerle con più di un respiro. Agatha suggerisce alla signora Hawkins che invece di fare una torta con dieci candeline, dovrebbe fai dieci dolcetti con una candela in ciascuno di essi. Spiega che si chiamano petit four e le signore li mangiano a fantasiosi tea party a New York. Samantha ama lidea di Agatha e chiede alla signora Hawkins se vuole fare i petit four. La signora Hawkins allinizio è dubbiosa allidea di fare qualcosa di diverso, ma alla fine è daccordo. Agnes suggerisce anche che Hawkins modella il gelato in stampi per gelato perché “è così che il gelato viene servito nelle gelaterie di New York”. Anche a Samantha piace lidea di Agnes e chiede a Hawkins se vuole cambiare il gelato; purché il gelato sia il suo gusto preferito, la menta piperita. Hawkins è daccordo e dice che le ragazze possono aiutarlo a fare il gelato quando ha lavato il congelatore per gelato.

Le ragazze finiscono la colazione e escono. Samantha inizia a dire ad Agnes e Agatha come si prepara il gelato quando Eddie Ryland si avvicina. Si rivolge ai gemelli dicendo “Ehi, teste di carota”. Agnes lo guarda accigliata e gli dice di non dire “ehi” perché il fieno è per i cavalli. Eddie risponde che Agnes lo sa perché mangia come un cavallo. Ride alla sua battuta e chiede cosa stanno facendo le ragazze. Rispondono che “non stanno facendo niente, ma poi Hawkins esce con il congelatore dei gelati. Eddie dichiara che aiuterà a fare il gelato, sostenendo di sapere tutto al riguardo. Le ragazze dicono “no” insieme e Agatha ordina a Eddie di andarsene. Eddie mantiene la sua posizione e chiede chi lo farà andare via. Agatha dice che lo farà e fa un pugno.Samantha sa che Agatha darebbe un pugno sul naso a Eddie se lo volesse, e la regola più severa della nonna “LE RAGAZZE NON” COMBATTERE “non la fermerebbe. Samantha permette a Eddie di aiutarla a preparare il gelato per mantenere la pace, sussurrando al gemelli che potrebbe andarsene se lo ignorano.

Hawkins inizia a fare il gelato versando scaglie di ghiaccio nel congelatore. Samantha aggiunge il sale. Hawkins le consiglia di usarne solo quanto basta Eddie aggiunge con voce saccente per tenere il sale lontano dal coperchio del contenitore perché il gelato si rovinerà se il sale entra dentro. Agatha dice a Eddie che non hanno bisogno di lui per comandarli e gli blocca la visuale. Samantha dice felice che il gelato sarà il migliore che chiunque abbia mai mangiato mentre Hawkins gira la manovella del congelatore. Agnes dice che non vede lora di assaggiare il gelato e Samantha e Agatha sono daccordo con lei. Anche Eddie è daccordo, ma le ragazze lo ignorano.

Capitolo due: La festa

Samantha si sta vestendo per la sua festa di compleanno e si trasforma nel suo vestito a righe e nel grembiule di pizzo. La nonna entra nella stanza e augura a Samantha un felice compleanno. Dice che ha qualcosa di speciale da indossare alla sua festa e le dice di affrontare lo specchio. Samantha resta immobile mentre la nonna si allaccia un cerchietto di boccioli di rosa di seta tra i capelli. Samantha esulta per quanto è bello il cerchietto. La nonna spiega che la madre di Samantha ha indossato il cerchietto il giorno del suo decimo compleanno e sarebbe stata felice di vederlo passato a lei. Samantha ringrazia la nonna per il cerchietto. Scendono le scale ad aspettare gli ospiti della festa. Samantha è in piedi davanti al la casa accanto alla nonna, entusiasta delle sorprese che lei e le gemelle hanno programmato per tutti. Gli ospiti arrivano indossando i loro migliori abiti da festa e portando la loro bambola preferita in una mano e un regalo per Samantha nellaltra. Gli ospiti (a parte Agnes e Agatha) includono Ida Dean, Ruth Adams e Edith Eddleton. Anche se Samantha conosce tutti bene, si sente timida mentre i suoi amici si inchinano a lei e alla nonna. Anche gli ospiti si sentono timidi, specialmente quando vedono Agnes e Agatha vestite di blu pallido vestiti, lultimo stile di New York.

Le ragazze escono e si siedono tranquillamente in un cerchio di sedie di vimini. Si siedono dritte con le loro bambole in grembo e le gambe incrociate alle caviglie. Samantha trie due volte per iniziare una conversazione educata e adulta sul clima caldo, ma nessuno ha niente da dire. Agnes suggerisce a Samantha di aprire i suoi regali e le altre ragazze sono daccordo. Samantha riceve una scatola di matite colorate da Ida, un fan di Ruth, un libro di esercizi per pianoforte di Edith e un orsacchiotto di peluche da Agnes e Agatha (che hanno conservato il loro regalo per ultimi). Agnes spiega che gli orsacchiotti sono lultima novità di New York e volevano che Samantha ne avesse uno tutto suo. Samantha li ringrazia per lorso e lo passa agli altri. Quando tutte le ragazze hanno la possibilità di tenere in braccio lorso, tacciono di nuovo, cercando di comportarsi in modo educato e adulte.

Proprio in quel momento, zio Gard e zia Cornelia arrivano con la loro macchina. Samantha ei suoi ospiti saltano impazienti dalle loro sedie e corrono a salutarli. Gard va direttamente da Samantha, la prende in braccio e dice scherzosamente: “Buon giorno, Bertha!” Tutte le ragazze ridacchiano mentre Gard finge di essere confuso, poi decide di farlo da capo. Prende di nuovo Samantha, le dà un bacio e le augura giustamente un felice compleanno. Cornelia dice che ha qualcuno da far incontrare a Samantha. Raggiunge la macchina e solleva un cucciolo marrone e bianco di nome Jip. Samantha prende Jip tra le braccia e dice che è perfetto, mentre Jip le lecca il mento. Agatha si offre di fargli fare dei trucchi. Cornelia avverte le ragazze di tenere docchio Jip perché è vivace e gli piace correre. Le ragazze tornano al loro cerchio di sedie di vimini e Samantha mette Jip al centro del cerchio. Agatha ordina a Jip di sedersi, ma lui non lo fa. Agatha ammette che Jip non obbedisce sempre ai comandi e gli ordina di sedersi di nuovo. Jip la ignora e corre selvaggiamente intorno al cerchio. Jip abbaia ai piedi delle ragazze e Agnes spiega che gli piacciono le scarpe. Tutte le ragazze si siedono sulle loro sedie e ballano i piedi su e giù mentre Jip cerca felice di prenderle. Il piede di Agatha colpisce accidentalmente la scatola con dentro lorsacchiotto di Samantha e lorso cade fuori. Jip ringhia allorso per la gioia delle ragazze. Agatha prende lorso e lo fa agitare scherzosamente davanti al viso di Jip, ordinandogli di provare a prenderlo. Jip strappa lorso dalle mani di Agatha e corre sul prato trascinandolo per una gamba. Samantha gli grida di fermarsi. Tutte le ragazze inseguono Jip sul retro della casa, in cerchio intorno alla quercia, attraverso il vialetto, attraverso la siepe di lillà e nel cortile di Ryland.

Le ragazze finalmente lo raggiungono vicino al bagno degli uccelli di Ryland. Agatha inizia a fare un salto di corsa per prenderlo, ma Samantha la ferma perché ha unidea migliore. Samantha si toglie la scarpa e la fa dondolare davanti a Jip.Jip lascia immediatamente cadere lorsacchiotto, corre da Samantha e le afferra la scarpa. Samantha lo prende in braccio e le sue zampe fangose ​​le macchiano il grembiule. Le altre ragazze esultano ed Edith chiede dove sia lorsacchiotto. Eddie Ryland appare tenendo lorso per il naso. Samantha ordina a Eddie di restituire lorso. Eddie dice che non lo farà a meno che non lo lascino giocare con Jip e mangi un gelato perché ha contribuito a farlo. Samantha dice fermamente che non può giocare con Jip perché appartiene a Cornelia, e non può avere il gelato perché “è per la sua festa. I gemelli aggiungono che Eddie non è invitato alla festa perché è solo per ragazze. Eddie dice ostinatamente che “terrà solo lorso e Agnes chiama Eddie un” nincompoop “. Tutte le ragazze ridono e cantano” Eddie è un nincompoop! Eddie è un bastardo! “Agatha attacca Eddie a terra e recupera lorsacchiotto. Tutte le ragazze corrono nel cortile di Samantha applaudendo e tifando per Agatha.

La nonna si trova al cerchio di sedie e chiede cosa sia successo. Samantha spiega come Jip è scappato con lorsacchiotto, ma tralascia la parte in cui Agatha affronta Eddie perché infrange la regola della nonna sui combattimenti. La nonna dice che spera che le ragazze non stessero “dando spettacolo di se stesse e le esamina: Agnes” la fascia è slacciata, Agatha ha macchie derba sulle calze, il cerchietto di Samantha è inclinato su un orecchio e larco dei capelli di Ida è sparito. La nonna sembra che possa sorridere, ma invece osserva che le ragazze devono essere calde per aver inseguito Jip e suggerisce di prendere un po di limonata. La nonna conduce le ragazze su per le scale fino al portico dove è apparecchiata la tavola del compleanno. La tavola è allestita con una tovaglia di pizzo, i migliori cucchiai doro della nonna, una caraffa di limonata rosa e un mazzolino di rose in ogni luogo. Le ragazze si siedono e Samantha dà a ciascuna di loro un fan per una festa. Le ragazze si comportano come giovani donne aprendo e chiudendo i loro fan e sventolandosi elegantemente. Dopo aver mangiato panini con il tè e bevuto la loro limonata, la signora Hawkins esce portando il vassoio dei pasticcini con dentro le candele accese. Le ragazze sussultano di gioia e cantano “Happy Birthday” a Samantha mentre spegne tutte le candeline in un fiato. La signora Hawkins dà a ciascuna ragazza un petit four. Samantha chiede se i suoi ospiti vogliono il gelato alla menta piperita con voce adulta mentre Hawkins inizia a servirlo.

Le ragazze si mettono in bocca cucchiaiate grandi e sgradevoli. I loro volti diventano rosa come il gelato quando scoprono che ha un sapore orribile. Tossiscono e soffocano, sputano il gelato nei tovaglioli e bevono grandi sorsi di limonata. Samantha esclama che il gelato è pieno di sale! Hawkins è perplesso e dice che Eddie lha provato pochi minuti fa e non si è lamentato. Samantha chiede se Eddie fosse solo con il gelato. Hawkins risponde che lo era. Agnes esclama con rabbia che Eddie ha messo del sale nel gelato e lha rovinato. Agatha si alza e minaccia di dargli una lezione. Incontra Cornelia, che le chiede perché le ragazze sembrano così aspre. Samantha spiega che sono salate, non acide e spiega il trucco di Eddie. Cornelia prova un boccone di gelato, fa una smorfia e consiglia alle ragazze di ignorare il gelato e di mangiare solo pasticcini e limonata.

Le ragazze mangiano i loro petit four in silenzio, ma Samantha è troppo arrabbiata per deglutire perché la sua bella festa è rovinata. Agnes e Agatha mangiano velocemente e si affrettano a parlare con Cornelia. Pochi minuti dopo, tornano di corsa. I gemelli esclamano che Samantha può venire a stare con Cornelia la prossima settimana a New York se la nonna lo permette. Dicono anche che possono andare alla gelateria di Tyson per il miglior gelato del mondo. Samantha è eccitata, dimentica tutto del trucco di Eddie e chiede alla nonna se può andare a New York. La nonna dice di sì e aggiunge che andrà anche lei perché lei stessa ha voglia di gelato alla menta.

Capitolo tre: New York City

Una settimana dopo, Samantha e la nonna sono arrivate a New York. Salgono in un taxi trainato da cavalli dalla stazione ferroviaria alla nuova casa di Gard e Cornelia. Samantha si sporge in avanti, tenendosi il cappello, cercando di vedere le cime degli edifici e la gente che corre sul marciapiede. Samantha dice a nonna quanto è eccitata di rivedere Agnes e Agatha, e quanto sono divertenti stare con loro. La nonna concorda sul fatto che sono ragazze allegre e vivaci, ma a volte vanno troppo oltre con le loro idee. Samantha concorda silenziosamente che “le loro idee erano come aggrovigliati come i loro riccioli rossi e rimbalzanti “e dice che i gemelli stanno solo pensando a nuovi modi di fare le cose. La nonna risponde che non pensano sempre attentamente e non si rendono conto che i vecchi modi sono i modi migliori in alcune situazioni.

Allimprovviso, il taxi si ferma ai margini del Madison Square Park. Samantha e la nonna si sporgono in avanti e vedono una grande folla di donne in piedi sul marciapiede e sulla strada. Alcune delle donne appendono striscioni con scritto ” LE DONNE LOTTANO PER IL TUO DIRITTO DI VOTO “e” ORA È IL MOMENTO PER IL CAMBIAMENTO “attraverso lingresso del parco”.Il tassista spiega alla nonna che devono prendere una strada diversa perché le donne bloccano il traffico. La nonna gli consiglia di fare ciò che è meglio ed è indifferente a quello che sta succedendo. Samantha, invece, è affascinata e chiede chi sono le donne. La nonna spiega che sono suffragette che pensano che le donne dovrebbero poter votare. Esprime la sua disapprovazione delle suffragette dicendo che si riuniscono per fare un putiferio sul cambiamento delle leggi e le loro idee sono solo nuove nozioni fangose. Il taxi imbocca una strada più tranquilla. Samantha è ancora molto curiosa dellincontro nel parco, ma decide di non chiedere altre domande al riguardo dopo aver visto lo sguardo sul viso della nonna.

Il taxi finalmente si ferma davanti alla casa stretta e alta di Gard e Cornelia in arenaria. Samantha salta fuori dal taxi sul marciapiede e sente la gente che la chiama per nome. Alza lo sguardo e vede Agnes e Agatha che salutano a lei da una delle finestre del piano di sopra. Anche Agnes tiene in mano un allegro Jip che abbaia e agita la zampa. Cornelia esce e dà il benvenuto a Samantha e alla nonna. I gemelli e Jip escono volando dalla porta dietro di lei e abbracciano Samantha. Cornelia li dice di entrare e tutti entrano in casa. Gard li aspetta sulla soglia. Scherzando dice a Samantha che è contento di vederla perché la sta cercando da tutta la settimana e sembra che non riesca a trovare niente in la nuova casa. Cornelia lo prende in giro chiedendogli se poteva trovare il pranzo per loro. Gard le bacia la punta del naso e risponde che non ha mai problemi a trovare da mangiare. I gemelli trascinano Samantha nella sala da pranzo e la fanno sedere tra loro al tavolo La cameriera passa loro del cibo mentre i gemelli fanno la doccia con Samantha h domande su Eddie, il viaggio in treno e cosa fare dopo pranzo finché Cornelia non li rimprovera gentilmente di fermarsi.

Cornelia chiede alla nonna dove ha intenzione di fare acquisti per la giornata. La nonna risponde che andrà da O “Neill” e non andrà mai oltre. Gard le suggerisce di andare in un nuovo negozio sulla Fifth Avenue che è più vicino di O “Neill”, ma non riesce a ricordare il nome. La nonna gli dice gentilmente di non preoccuparsi di ricordare perché ha fatto acquisti da O “Neill” per trenta anni ed è troppo vecchia per cambiare i suoi modi adesso. Cornelia dice lentamente che il Madison Square Park è vicino a O “Neill” se potrebbe essere affollato perché è in corso una riunione. La nonna risponde che lei e Samantha hanno già visto la folla. Aggiunge che , a suo parere, le donne non dovrebbero riunirsi in luoghi pubblici, soprattutto non portare avanti “queste sciocchezze di voto”. Cornelia ripete: “Sciocchezze?” con una voce leggermente più alta. La nonna continua il suo punto e dice che votare non è mai stato un problema di una signora e non vede ragioni per cui dovrebbe cambiare ora. Conclude che le suffragette stanno facendo spettacolo da sole e dovrebbero rimanere a casa dove appartengono le donne. Samantha vede Agnes e Agatha guardare si guardano lun laltra con le sopracciglia inarcate, poi fissano rapidamente le loro scodelle. Cornelia apre la bocca come per contraddire la nonna, ma poi la chiude e non dice nulla.

Samantha cerca di chiedere dellincontro, ma Gard si affretta cambia argomento dicendole che cè “una grande scatola nellingresso con un regalo dentro. Sostiene che un uomo gli si è avvicinato chiedendogli se conosceva una ragazza che ha recentemente compiuto dieci anni e di darle la scatola. Samantha dimentica rapidamente le sue domande e lei e le gemelle corrono nel corridoio. Le ragazze strappano la carta da pacchi e aprono la scatola, contenente una bellissima carrozzina per trasportare le bambole. Samantha abbraccia Gard e lo ringrazia per la carrozzina; sapendo che la carrozzina veniva da lui e da nessun altro. Agnes suggerisce di portarlo al parco e Gard è daccordo. Agatha chiede se possono portare Jip con loro. Cornelia rifiuta, ricordando loro come Jip è scappato alla festa di Samantha. Agatha risponde che Jip non scapperà perché il parco è recintato, e andranno solo al parco dallaltra parte della strada e non oltre. Cornelia finalmente cede dopo aver fatto promettere alle ragazze di tenere Jip al guinzaglio. Cornelia aggiunge che deve andare a una riunione, ma tornerà alle tre e mezza così potranno incontrare la nonna alla gelateria. La nonna ricorda loro di comportarsi come giovani donne e Cornelia ripete di tenere Jip al guinzaglio. Gard dice alle ragazze di divertirsi al Gramercy Park. Le ragazze promettono che lo faranno, e Jip abbaia daccordo.

Capitolo quattro: Segui quel cane!

Le ragazze e Jip si dirigono verso Gramercy Park, un bellissimo parco verde recintato in mezzo alla città affollata. Jip apre la strada con Agnes e Agatha che tengono il guinzaglio. Samantha spinge la sua nuova carrozzina per bambole con dentro una delle bambole di Agnes. Una volta chiusa la porta del cancello, Jip conduce le ragazze a una grande fontana al centro del parco. La fontana ha una piccola piscina in fondo con stagno i cigni ci nuotano e Samantha osserva quanto siano realistici i cigni, Jip sembra essere daccordo con lei perché inizia a ringhiare contro i cigni e trascina il guinzaglio cercando di attaccarli.Agatha ordina a Jip di fermarsi, ma Jip continua ad abbaiare e si lancia contro i cigni. Lo prende anche due volte, ma Jip continua a non sistemarsi e si dimena tra le sue braccia. Agatha si lamenta di essere stanca di portare Jip e chiede ad Agnes se lo porterà. Agnes rifiuta perché non vuole impronte di zampe su il suo vestito e dice, imitando la nonna, “le signore non si fanno gli occhiali”. Agatha borbotta dicendo che è stata “lidea di Agnes a portare Jip in primo luogo e Agnes insiste che non lo era”. Samantha interrompe la loro discussione offrendosi di portare Jip se Agatha spinge la carrozzina.

Agatha guarda la carrozzina e dice che ha unidea migliore: potrebbero mettere Jip nella carrozzina in modo che nessuno dei due debba portarlo. Agnes acconsente immediatamente, ma Samantha non pensa che sia una buona idea. Ricorda ai gemelli che avevano promesso a Cornelia che “avrebbero tenuto Jip al guinzaglio e Agatha le assicura che lo faranno. Poi mette Jip nella carrozzina, le fa scivolare il guinzaglio dal polso e lo avvolge intorno al manico della carrozzina. Samantha ancora ha dei dubbi e Agnes le dice di non preoccuparsi, dicendo che “è un nuovo modo di portare a spasso un cane e che Jip sembra carino nella carrozzina. Jip sembra carino per circa un secondo, ma poi strattona il guinzaglio con i denti e lo tira fuori dal manico. Prima che le ragazze possano fermarlo, Jip salta fuori dalla carrozzina e corre via. Samantha urla a Jip di fermarsi e gli corre dietro, cercando di afferrargli il guinzaglio. Le ragazze si fanno prendere dal panico mentre Jip si dimena tra le sbarre di ferro del recinto e scivola fuori dal parco. Agatha cerca selvaggiamente di scavalcare il recinto mentre Agnes rimane congelata con il viso tra le mani e geme. Samantha vede che deve prendere il comando ed esclama che devono prendere Jip. Conduce i gemelli alla porta del cancello e la apre. Vedono Jip che corre a metà dellisolato. Agnes ricorda a Samantha che “hanno dimenticato la carrozzina, ma Samantha insiste per lasciarla indietro perché catturare Jip è più importante.

Le ragazze inseguono Jip. Jip corre in un hotel allangolo con un gruppo di persone aspettano fuori con le loro pile di bagagli. Samantha chiama la folla “Ferma quel cane!” ma Jip è troppo veloce per loro. Lui, balza in mezzo alla folla, salta su un baule e gira langolo.

Capitolo cinque: Cambiamenti

Jip guida Samantha e le gemelle al Madison Square Park dove si incontrano le suffragette. Cornelia sta parlando di fronte alla folla. Jip sente Cornelia e le corre incontro. Cornelia finisce il suo discorso e poi, quando trova le ragazze, le rimprovera per il loro comportamento scorretto e le loro scelte sbagliate.

Il gruppo va al salotto di Tyson per incontrare la nonna, che è scioccata dal loro aspetto. Samantha inizia a spiegare cosa è successo e la nonna la informa che mentre andava in salotto ha sentito parlare Cornelia. Di conseguenza, ha cambiato la sua opinione sul voto delle donne.

Guardando indietro: crescere nel 1904

Parla dellinfanzia in America a cavallo del secolo. Argomenti trattati:

  • Il modo in cui le famiglie e i medici gestivano il parto e i vari modi in cui i bambini venivano coccolati e curati da infermiere e tate.
  • Le molte cose a i bambini facevano nella loro stanza dei giochi, come giocare con i giocattoli e mangiare i pasti su tavoli e sedie a misura di bambino.
  • Leggi e giocattoli inventati per aiutare i bambini ad abbracciare la loro infanzia – i genitori stavano iniziando a capirlo linfanzia era un tempo prezioso che doveva essere trascorso giocando piuttosto che lavorando.
  • Giochi e giocattoli popolari con cui i bambini giocavano, come orsacchiotti, domino e volumi di Alice nel paese delle meraviglie e Il mago di Oz.
  • Somiglianze che i ragazzi e le ragazze avevano con i loro stili di abbigliamento in quel momento.
  • Laspettativa che i bambini crescessero per essere veri signori e signore, con molte ragazze che iniziano a maturare a quelletà di otto o nove anni di età.
  • I vestiti e laspetto delle ragazze hanno subito i cambiamenti quando hanno compiuto quindici anni vecchie – anche molte altre ragazze iniziarono a frequentare le scuole superiori.
  • Diversi percorsi che le ragazze potevano scegliere quando avevano compiuto diciotto anni, in cui venivano ufficialmente accolte nel mondo degli adulti con feste di coming out o debuttanti.

Copertine di libri

 Samantha4v1  Samantha4v1

Prima copertina 1987-1998.

 Samantha4v2 mg style = “” src = “data: image / gif; base64, R0lGODlhAQABAIABAAAAAP /// yH5BAEAAAEALAAAAAABAAEAQAICTAEAOw\% 3D\% 3D” title = “Samantha4v2.jpg (248 KB)” alt = “Samantha4v2 /div>

Seconda copertina dal 1998-2000.

 Samantha4 2000  Samantha4 2000

Terza copertina dal 2000 al 2004.

 Samantha4 3  Samantha4 3

Quarta copertina dal 2004 al 2014.

Aggiungi una foto a questa galleria

Curiosità

  • Le prime edizioni di Happy Birthday, Samantha! hanno la parola “suffragette”, che era come le donne inglesi volevano essere chiamate; le donne americane preferivano la parola “suffragiste”. Le edizioni successive lo correggono. [2]

Elementi associati a Buon compleanno, Samantha!

  • Scamiciato di pizzo e cerchietto di boccioli di rosa
  • Jip the Dog
  • Mohair Teddy Bear
  • Dolcetti da festa di Samantha
  • Limonata vittoriana Set
  • Congelatore per gelato
  • Elegante carrozzina per bambole
  • Tavolo e sedie di vimini

Riferimenti

  1. ↑ Questo è il primo libro della serie centrale in cui compaiono Agnes e Agatha Pitt, ma appaiono cronologicamente per primi in Samantha salva il matrimonio.
  2. ↑ Samantha “s American Girl Teacher” s Guides, pag 28.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *