Articles

Toporagno Lontra Gigante

Giant Otter Shrew
Potamogale-velox.jpg
Informazioni
Gamma Africa centrale dalla Nigeria allo Zambia, con poche popolazioni isolate in Kenya e Uganda.
Scientifico Classificazione
Regno Animalia
Phylum Chordata ​​td >
Classe Mammalia
Ordine Afrosoricida
Famiglia Tenrecidae
Potamogalinae
Genere Potamogale
Specie Potamogale velox
Stato di conservazione
LCSpecies.png
Least Concern

Il toporagno lontra gigante (Potamogale velox) è una specie di tenrec semiaquatico e carnivoro. Si trova nel blocco principale della foresta pluviale dellAfrica centrale, dalla Nigeria allo Zambia, con poche popolazioni isolate in Kenya e Uganda. Si trova in torrenti, zone umide e fiumi più grandi a flusso lento. È monotipico nel genere Potamogale.

Sommario

  • 1 Descrizione
  • 2 Intervallo geografico
  • 3 Habitat
  • 4 Comportamento
  • 5 Dieta
  • 6 Durata della vita
  • 7 Riproduzione
  • 8 Stato di conservazione

Descrizione

Il toporagno gigante è un mammifero in apparenza simile a una lontra. È caratterizzato da una coda lunga e piatta, che usa per nuotare ondulando lateralmente come un pesce. Ha un muso ricoperto di setole e narici piatte schermate. Ha pelo folto, morbido, setoso sulla coda.

Ha occhi piccoli e orecchie esterne. La sua pelliccia è costituita da un sottopelo denso e da peli di guardia grossolani. Possiede una contro-ombreggiatura con marrone scuro sul dorso e parti inferiori biancastre o giallastre. La coda è ricoperta da un pelo corto e setoso ed è compressa lateralmente che gli consente di nuotare per ondulazioni orizzontali come nei pesci e nei coccodrilli. Le sue gambe sono corte e prive di cinghie, quindi non sono usate per nuotare. Le zampe posteriori hanno un lembo di pelle lungo linterno che consente loro di essere trattenute comodamente contro il corpo durante il nuoto. Ci sono anche due dita sindattili (il secondo e il terzo dito sono fusi) sulle zampe posteriori, usati per la toelettatura. Sul terreno Potamogale velox è plantigrado. Le femmine hanno due mammelle sulladdome inferiore per lalimentazione dei giovani.

La massa varia da 300 a 950 g. La lunghezza della testa e del corpo è di 290–350 mm e raggiunge i 535–640 mm con la coda.

Area geografica

I toporagni lontra gigante sono originari dellAfrica centrale, dalle regioni meridionali della Nigeria (zona della foresta pluviale centrale), e poi verso est attraverso la Guinea Equatoriale, il Gabon e lAfrica centrale Repubblica, Ciad, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Sud Sudan fino alle regioni settentrionali dellAngola e dello Zambia. Cè una piccola popolazione che vive tra lUganda e il Kenya e la foresta pluviale preservata di Kakamega, in Kenya.

Habitat

Questa specie preferisce microhabitat acquatici dacqua dolce nella foresta pluviale. Gli ambienti preferiti includono fiumi, torrenti, paludi, fiumi costieri e durante la stagione delle piogge alcuni possono ritirarsi in piccole pozze forestali (gamma di altitudine da 0-1,800 m). Le rive dei fiumi forniscono buoni habitat per la riproduzione e la nidificazione. Questi animali fanno delle tane con unentrata sotto il livello dellacqua (come le lontre) e durante il giorno vi trovano riparo per poi attivarsi nel pomeriggio.

Comportamento

Il toporagno lontra gigante costruisce tane tra le fessure della riva del fiume. Sceglie foglie secche con cui rivestire il nido. Questo è anche il luogo in cui avviene lallevamento. Le tane vengono cambiate frequentemente. Durante il foraggiamento, i toporagni lontra fanno frequenti pause per la toelettatura. Quando viaggia a monte, il toporagno lontra viaggia sulla riva e poi nuota a valle. La routine di foraggiamento notturno è regolare e prevedibile e copre fino a 800 metri a notte. P. velox visitava regolarmente discreti mucchi di feci che venivano riparati e probabilmente utilizzati per segnare i confini del territorio.

I toporagni lontra giganti sono solitari con un toporagno che occupa tra i 500-1000 m di ruscello.

Dieta

Potamogale velox è un predatore notturno, caccia principalmente al tatto e al profumo dentro e intorno a piscine tranquille. Ogni immersione dura solo pochi secondi.Potamogale velox cerca prede sia allinterno della piscina che lungo la riva usando le vibrazioni sensibili e lodore e apparentemente non la vista. Preferisce le aree che hanno una copertura in cui ritirarsi quando si sente minacciato. P. velox attacca la preda usando morsi acuti, a volte inchiodando la preda con le zampe anteriori e capovolgendo i granchi per attaccare la loro superficie ventrale più debole. Di solito evitano i granchi più grandi di 7 cm di diametro. La preferenza della preda varia da individuo a individuo; alcuni preferiscono i granchi; altri, rane o pesce. Le rane vengono mangiate a testa in giù e i pesci vengono separati in pezzi gestibili. La preda si consuma sulla riva. Potamogale velox mangia anche insetti, molluschi e gamberi dacqua dolce. In cattività mangia 15-20 granchi a notte.

Durata della vita

I toporagni lontra giganti se la cavano molto male in cattività. È stato registrato che gli esemplari in cattività si deteriorano molto rapidamente, vivendo solo da 1 a 14 giorni.

Riproduzione

I toporagni lontra gigante si riproducono durante la stagione umida / piovosa. Si riproducono sessualmente e danno alla luce uno o due cuccioli per figliata, una o due volte lanno. I maschi si spostano per lunghe distanze attraverso lacqua in cerca di compagni e si pensa che i maschi si usurino (o combattano) durante la stagione delle piogge.

Stato di conservazione

Attualmente questa specie è meno preoccupante perché il suo tasso di declino non è abbastanza significativo per passare alla categoria successiva. Tuttavia è in declino. Una delle maggiori minacce a questa specie è lerosione del suolo causata dalla deforestazione soprattutto in Camerun. Mentre possono tollerare corsi dacqua stagionalmente nuvolosi, i corsi dacqua infangati dallerosione e dalla deforestazione sono poco utilizzati. Alcuni annegano nelle reti da pesca o nelle trappole per pesci, ei membri di questa specie non sono sopravvissuti bene in cattività. Sono in corso ricerche sugli effetti dellattività umana su di loro. È anche cacciato ampiamente per la sua pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *